Il principe promesso – II

Quando Imani fu ormai lontana, qualcun altro aveva preso il suo posto sulla rupe. Un ragazzino, Efialte si chiamava. Vedendolo, gli occhi di Dio si infiammarono d’odio. Come un lampo che partendo da terra illumina il cielo, l’alato si scagliò contro il bambino.

<<Efialte, oh immondo. Perché sei qui, sul tuo giudizio non c’è alcun dubbio. Togliendoti la vita hai peccato dell’affronto peggiore che potessi farmi. Non c’è perdono per questo, solo l’inferno. Ma prima…>>

E fu così che Dio picchiando una mano sulla testa di Efialte ne prese i ricordi e ne rubò il nome per poi spingerlo di sotto.

Spread the world

Leave a Reply