apple ios

Da IOS 14 a MacOS Big Sur, un WWDC 2020 spaziale!

Lunedì 22 Giugno Apple attraverso il suo evento WWDC 2020 ha presentato le novità software (e non solo) di questo anno. Rigorosamente senza spettatori date le regole anti Covid lo “spettacolo” si è tenuto ai giardini Apple e trasmesso in diretta streaming con una significativa introduzione di Tim Cook tenuta al teatro Steve Jobs, dove ha parlato di razzismo e di 

integrazione. Date queste premesse (dovute a mio parere) la conferenza si è poi spostata sul tema centrale del keynote Apple.

Tra le varie innovazioni portate spiccano IOS 14, IPadOS 14, WatchOS 7, e MasOS Big Sur. Vediamole insieme.

IOS 14
iso14

Con IOS 14 l’azienda di sposta verso un uso più semplice e personalizzabile, portando migliorie già presenti su Android.

Tra le novità spiccano i widget, molto eleganti e funzionali. Coprono tutto di cui abbiamo bisogno in una Home, dal calendario all’orologio, dalla mappa alla ricerca Google. Un’altra novità è il picture in picture, una funzione che ci permette di restare con una finestra aperta e al contempo lavorare su un’altra sempre sullo stesso display. Ottimo mentre stiamo guardando una serie TV e dobbiamo rispondere ad un amico su Whatsapp continuando a vedere e ascoltare la nostra serie.

 

Le sorprese per iPhone non sono finite. Un completo aggiornamento grafico di Siri che comprende una nuova interfaccia 

e un’ottimizzazione migliore con le app. Update anche per l’app messaggi con l’introduzione di memoji e memoji stickers.

Maps con piste ciclabili, luoghi di interesse e EV routing(vengono visualizzate sullo schermo  le stazioni per ricaricare auto 

elettriche). Segnalazione di traffico sui luoghi di interesse a seconda degli iphone che si trovano in quel posto. 

Introdotto CarPlay, il sistema operativo di apple che si propone come alternativa a android auto. Tra le tanti features 

si può sbloccare l’auto con l’iphone e anche accendere il motore, attraverso una key temporanea.

 

Novità nell’ App Store. Ecco App Clips, una componente dell’App store in grado di fare molte cose tra cui pagamenti
e ricerca in rete attraverso le foto scattate da iPhone (un pò come google lens) e codici QR.

 

iPad OS, Apple Pencil e WatchOS 7

Su IPadOS 14 sono state introdotte alcune migliorie che lo separano dal mondo iPhone di IOS. Apprezzatissime le sidebar nell’app foto e nell’app per ascoltare musica e toolbar a comparsa sull’app del calendario. Aggiornamento di Siri  anche per Ipad con chiamate in alto in una piccola notifica invece di offuscare tutto lo schermo quando riceviamo una chiamata. Una barra search (Cerca) nella home per chiamare, aprire applicazioni o mandare mail, oltre che cercare su Safari. A proposito di Safari, sarà ancora più rapido.

 

 Per migliorare l’esperienza con Apple pencil hanno introdotto Scribble: una funzione dove si può scrivere a mano il testo e verrà automaticamente convertito in testo formattato. Si può anche cancellare una porzione di testo, conosce più lingue contemporaneamente e attraverso la smart selection possiamo selezionare e spostare facilmente il testo.

 

Ecco le novità per WatchOS 7 il sistema operativo per gli Apple Watch. Introdotto l’App Store, abbiamo una nuova interfaccia basata su Swift UI e maps integrerà tutte le funzioni contenute in IOS 14. Desiderata dai fan Apple arriva finalmente il monitoraggio del sonno con sveglia attraverso la vibrazione. Introdotto anche il ballo sull’app Fitness che sfruttando il giroscopio e accelerometro ti guida con i passi da ballare. Altra implementazione da non sottovalutare il conteggio delle calorie.

MacOS Big Sur e l'arrivo di ARM nei Mac
bigsur

Annunciato la nuova versione di MacOS che sostituirà MacOS X Catalina. Big Sur, a detta di Apple sarà il più grande aggiornamento di sistemi operativi per Mac di sempre. Nuova interfaccia elegante e volta alla comodità d’uso. Maps aggiornato con tutte le novità presenti in IOS e IPadOS, Safari iperveloce e reattivo ma sopratutto più attento alla privacy degli utenti.

Tutte novità interessanti ma la cosa che abbiamo apprezzato noi esperti è stato l’abbandono di Intel nei Machintosh a favore degli Apple Silicon basati su architettura ARM. Aspettavamo da molto questo momento, adesso nei nuovi macbook e mac pro troveremo processori proprietari Apple (come negli iPhone e negli IPad). Ciò porterà molti vantaggi ai creator e ai professionisti che lavoreranno con macchine ottimizzatissime quasi al pari delle console. Già a fine 2020 ci aspettiamo un prodotto con questi nuovi SoC.

 

 

 

 

L’articolo è terminato, ritornerò a breve sull’argomento per parlare approfonditamente di MacOS. Sono Gabriele La Milia di Thinktankita.it Tech Games. Non perdete i prossimi articoli!

Spread the world
Leave a Reply