fotocamera megapixel

I MegaPixel della fotocamera contano davvero? Facciamo chiarezza

Eccoci quì in un nuovo articolo. Ormai gli articoli “Facciamo chiarezza” sono diventati una rubrica e ho deciso che periodicamente li porterò sul blog. Oggi si parla di MegaPixel della fotocamera, con riferimenti agli smartphone anche se il ragionamento vale più o meno anche con le fotocamere digitali Reflex o compatte. Date queste premesse ecco l’articolo! Leggetelo fino alla fine.

"Più MegaPixel ci sono meglio vengono le foto"
mi note 10
Xiaomi MI Note 10, primo smartphone con obiettivo da 108MP

Ah….quante volte ho sentito questa frase. Amici, familiari, conoscenti convinti che ciò che distingue un sensore fotografico di qualità da uno più scarso siano appunto i MP della fotocamera. E ancor di più questa truffa gira maggiormente nel mercato degli smartphone, dove i bassi di gamma hanno 48MP e i top 64 o addirittura 108MP come il Mi 10 o Mi Note 10 di Xiaomi.

 

 

Immagino che vogliate sapere la risposta. Prima vi rispondo in maniera secca e articolerò nel corso dell’articolo. La risposta alla domanda “Più MegaPixel si hanno meglio vengono le foto?” è un NO grande quanto l’Eurasia.

 

Volete sapere quali sono i migliori telefoni che nel complesso scattano le foto migliori? Sono iPhone 11/Pro e Google Pixel 4. Non hanno una 108MP o 64, e nemmeno 48. Montano un sensore da 12MP. Sorpresi?

 

Prima di saltare a conclusioni affrettate

In che cosa sono migliori iPhone 11 e Pixel 4 nello scattare foto? Cioè sostanzialmente cosa significa scattare buone foto? Il fattore che contraddistingue una foto da un altra sono i colori, la gestione delle luci e il rumore dell’immagine. Le prime due cose le avete sicuramente capite, ma il rumore cos’è? Ve lo mostro in foto:

rumore immagine fotocamera
Foto con molto rumore di immagine

Come potete osservare il rumore è quella distorsione dell’uniformità del colore nell’immagine. Il pavimento presenta delle linee orizzontali molto nette. Ovviamente questa è una foto dimostrativa scattata apposta ad ISO alti per produrre tanto rumore.

L’importante è che abbiate capito cosa contraddistingue una buona foto da una pessima (come questa in alto).

 

Adesso vediamo quali sono gli aspetti da considerare se dovessimo valutare un sensore fotografico di uno smartphone.

 

Primo fattore importantissimo l’apertura focale. Indica quanta luce passa nel sensore e se passa molta luce il rumore è pochissimo. Generalmente sotto f1.8 si parla di sensori di altà qualità in uno smartphone.

Secondo fattore, stavolta impossibile da valutare da persone comuni: il software e il Soc (il processore sostanzialmente). 

 

Ebbene sì, quello che permette al telefono di scattare buone foto è l’ottimizzazione software del programma e il processore, che porta con se tutti gli algoritmi fotografici per gestire i colori, le luci e il rumore. Ecco perchè iPhone 11 Pro con una insulsa 12MP f1.8 scatta foto bellissime, tutto merito del chip A13 Bionic e l’ottimizzazione Apple nel comparto fotografico. Ragionamento analogo per il Pixel 4 che ha un 12.2MP f1.7 e una Google Camera gestita benissimo. Quindi alla fine come faccio a valutare quest’ultima opzione? Beh senza provarlo non si può dare un parere oggettivo (guardando solamente la scheda tecnica), per questo ci siamo noi recensori, che proviamo lo smartphone e lo compariamo con altri.

Ma allora i MegaPixel a cosa servono?

Domanda più che legittima. I MegaPixel indicano la quantità di pixel presente nella foto e quindi anche il peso(in termini di Megabyte) che la foto occuperà in memoria. Ad esempio 12MP vuol dire 12 Milioni di pixel nell’immagine(4000×3000 pixel), 48MP sono 48 milioni di pixel e così via. Quindi alla fine i MegaPixel sono utili soltanto in zoom digitale, dato che nello zoom digitale scattiamo una porzione dell’intera immagine e quindi gli oggetti non risultano molto sgranati. Infatti il Mi Note 10 a 27MP scatta praticamente foto equivalenti a quelli a modalità 108MP dato che l’algoritmo di generazione dell’immagine è lo stesso. Quindi in conclusione non vi fate ingannare dal numero 48,64 o 108, sono altri i fattori che rendono un cameraphone tale. 

 

L’articolo è finito, spero di aver chiarito i vostri dubbi. Da Gabriele La Milia è tutto. Alla prossima!

Spread the world

Leave a Reply