cell be

Avevamo il processore più potente in casa e non ce ne siamo accorti. Ecco il CELL BE.

Nell’articolo di oggi (come avete intuito dal titolo) vi voglio parlare del migliore processore attualmente in circolazione e paradossalmente fuori produzione. No, non è l’i9 o un Threadripper e non lo trovate sui PC da Gaming da 5000€. Il miglior processore attualmente in circolazione è vecchio di 15 anni e si trova nella Playstation 3, il famoso CELL /BE.

 

OK quì vi avrò un pò sorpresi. Come fa un processore di quasi 15 anni fa essere superiore alle ultime lineup dei maggiori produttori di CPU sul mercato? Vediamolo insieme in questo articolo! 

 

CELL BE
cell ps3
Mainboard della PS3 modello FAT

Ironizzando potremmo dire “Gallina vecchia fa buon brodo” e  il potentissimo processore CELL di PS3 ne fa molto.  È stato prodotto da IBM su archittettura simile a PowerPC (quindi non x86, quella degli attuali PC e Console). Senza spingere troppo sul tecnico (quì trovate tutte le specifiche) vi dico che questo processore, altamente specializzato nel calcolo in parallelo, veniva utilizzato nei Server e nella ricerca scientifica. Addirittura alcune università e centri di ricerca americani hanno utilizzato questi processori per un cluster (insieme di centinaia di computer connessi tra loro per moltiplicare le prestazioni) dedicato alla ricerca e alla sintesi di proteine artificiali.

 

 

Perchè CELL è il migliore processore e perchè Sony ha abbandonato questa tecnologia?

L’elevatissima versatilità e l’ottimizzazione su molti core (6/8 utilizzabili per i giochi) resero il CELL  /BE un mostro di potenza bruta. Sebbene da un lato il CELL mostrava i muscoli e permetteva di renderizzare cose inimmaginabili da un altro richiedeva uno sforzo assurdo in fase di programmazione dei videogiochi. Le software house erano costrette a programmare di sana pianta il gioco per PS3 se volevano ottenere brillanti risultati in game, ciò comportò alcune uscite veramente di scadente ottimizzazione come GTA IV.

 

Inizialmente Sony aveva previsto una durata dell’architettura di dieci anni, ciò significa che la terza generazione di Playstation sarebbe dovuta durare fino al 2016 per poi passare alla PS4. Le software house però spinsero tanto per evitare di programmare per la bestia indomabile quale era il CELL e con il passaggio a PS4 e XBOX One con architettura x86 (come i PC) i giochi sono facilmente esportabili facilmente in tutte le piattaforme. Questo processore è straordinario e spero venga ripreso e migliorato perchè non ho paura ad affermare che PS3 è più potente di PS4 e di molti altri processori presenti sul mercato.

 

Da Gabriele La Milia di Thinktankita Tech & Games è tutto. Alla prossima!

 

Spread the world

Leave a Reply